Come migliorare la memoria

La memoria è un elemento importante per chiunque. Avere una buona memoria può essere fondamentale per avere successo nei diversi campi della vita. In numerose situazioni infatti, una memoria di ferro può fare miracoli e migliorare addirittura la propria reputazione. Come migliorare la memoria?

Ebbene, ci sono diversi modi per farlo. Ecco tutto ciò che occorre sapere al riguardo e come mettere in pratica le informazioni ricevute per ottenere risultati concreti.

Come migliorare la memoria: esercizi pratici da compiere

Come prima cosa, per comprendere come migliorare la memoria è bene capire quelli che sono alcuni esercizi che bisogna fare per riuscire in tale intento. Come per un qualsiasi muscolo, la memoria può essere allenata e di conseguenza ampliata.

Sempre facendo un parallelo con i tessuti muscolari, magari nel breve periodo non si potranno notare miglioramenti, ma proseguendo con il proprio allenamento mnemonico, i risultati raggiunti potranno lasciare a bocca aperta praticamente chiunque.

Il primo esercizio che si può fare per rinnovare le proprie abilità mnemoniche è quello di usare associazioni per ricordare fatti di vario genere. Ognuno di noi per migliorare la memoria può fare affidamento sulla propria fantasia ed associare situazioni o informazioni assimilate ad immagini fantastiche. Oltre a stimolare la creatività, questo permetterà di ricordare le cose in modo più semplice, senza sforzarsi troppo.

Inoltre, per mantenere il cervello attivo è possibile anche svolgere esercizi comuni e piacevoli. Ad esempio, un buon allenamento per la propria memoria può essere quello di cimentarsi in giochi come le parole crociate oppure il sudoku. Passatempi del genere mettono in moto i connettori mnemonici e stimolano la mente a trovare una soluzione basandosi sulle informazioni immagazzinate in precedenza.

È molto importante ricordare poi che la memoria è associata agli occhi ed all’osservazione dell’ambiente circostante. Un buon esercizio da fare in questo caso può essere quello di prendere una fotografia, osservarla per qualche minuto concentrandosi sui dettagli e poi coprirla con la mano. A quel punto bisognerà descriverla ad alta voce e vedere quante cose si è riusciti a ricordare senza commettere errori. A poco a poco, si potranno ricordare tutti i dettagli, sintomo che la propria memoria sta reagendo in modo positivo all’esercizio appena svolto.

Infine, un altro buon metodo per migliorare la memoria sta nel pronunciare ad alta voce quelle che sono le informazioni da ricordare con attenzione. In questo modo si mettono in moto anche gli altri sensi e lo sforzo congiunto di questi ultimi permettono al cervello di memorizzare con priorità le informazioni messe in evidenza.

Alimentazione, attività fisica e sonno: un mix perfetto per migliorare la memoria

Per comprendere come migliorare la memoria comunque, non è fondamentale concentrarsi solo su eventuali esercizi da svolgere. Bisogna anche impegnarsi per compiere delle azioni pratiche e rispettarle.

Una memoria che riesca ad essere impeccabile si riscontra in coloro che hanno un buon ciclo di sonno e rispettando determinate ore di riposo. Per questa ragione, chi vuole migliorare l’efficienza delle proprie capacità mnemoniche dovrebbe forse riguardare le proprie attività di sonno e regolarsi di conseguenza.

Allo stesso tempo, per migliorare la memoria e la concentrazione, può essere ottimo compiere della costante attività fisica. In particolar modo, ci sono alcuni esercizi che possono essere svolti per migliorare le capacità cognitive. Uno di questi risulta essere il correre nei boschi.

Svolgendo con una certa regolarità tale azione, sarà possibile avere migliori capacità cognitive, stimolando il cervello a ricordare il percorso fatto e prestando attenzione ad eventuali pericoli. In ogni caso, è inutile puntare sull’attività fisica se non la si svolge con regolarità. Sotto questo punto di vista quindi, può essere una buona idea stabilire un programma settimanale e rispettarlo senza procrastinare.

Infine, anche se alcuni stentano a crederci, la memoria può essere migliorata anche grazie alla propria dieta alimentare. Ci sono alcuni cibi che possiedono qualità speciali, sono ricchi di proteine e possono essere delle metaforiche bombe per la propria memoria. Tra questi si ricorda il pesce azzurro, ricco di Omega 3, oppure gli spinaci, capaci di rallentare l’invecchiamento delle cellule. Anche in questo caso, è bene prepararsi in anticipo e stabilire con precisione una dieta alimentare da seguire in modo rigido.

Tirando le somme, se si riusciranno a seguire quelli che sono i consigli indicati, si potranno ottenere enormi benefici a livello mnemonico, stupendo se stessi ed aumentando la propria autostima.

Lascia un commento