Come scegliere il liceo

Che scegliere il liceo non sia affatto così facile come potrebbe sembrare a prima vista è più di una certezza. Del resto si tratta di una scelta cruciale che, fuori da ogni dubbio, condizionerà tutta la restante vita delle persone.

Per giunta si tratta di una scelta a cui i giovani si avvicinano a 12-13 anni, un’età troppo immatura per fare una scelta estremamente importante.

La scelta del liceo: ecco come farla

Per orientare al meglio gli alunni esistono numerosi orientamenti. Questi, però, non danno l’effetto voluto e spesso e volentieri sono del tutto inutili. I ragazzi stessi sono confusi e non sanno che pesci prendere…

Se sei fra questi, prova a leggere la nostra breve guida in merito a che liceo scegliere dopo la scuola media. Cercheremo di chiarirti le idee.

Quali percorsi formativi esistono

La scelta del liceo dipende in gran misura dal tipo di lavoro che si vuole svolgere. A questo proposito è possibile scegliere tra diversi licei, come quello classico, il liceo scientifico, il linguistico, il liceo delle scienze umane e quello artistico. A tutto questo si aggiunge anche un altro liceo: quello musicale e coreutico. La scelta del liceo influenzerà la tua carriera formativa.

Ognuno di questi licei offre una cultura generale di livello medio-alto (a esclusione del liceo classico, dove il livello della cultura offerto raggiunge degli standard particolarmente elevati). Inoltre, i licei offrono una proposta formativa dopo aver svolto la quale sarà sicuramente necessario svolgere anche un’università. Difatti, i licei offrono la possibilità di studiare una materia soltanto in delle linee generali offrendo ai ragazzi la conoscenza di alcune discipline a un livello superficiale.

Un professionista, però, deve conoscere bene la propria materia di studio e qui entrano in gioco le università. Inoltre, se hai molta volontà d’iniziare a lavorare i prima possibile, devi rigettare del tutto l’idea d’iscriverti a un liceo. A quel punto a caso tuo farebbe un istituto professionale tecnico.

Anche per quanto riguardi questi nel mondo dell’istruzione esiste una scelta alquanto ampia e cercando bene potrai sicuramente trovare la scuola superiore di secondo grado che fa a caso tuo.

Lavoro Vs Materie

Nella scelta del liceo è importante considerare due fattori. Il primo riguarda il tipo di lavoro che si vorrebbe svolgere. A seconda se si vuole fare il medico, l’avvocato, l’artista bisogna scegliere licei differenti. A tutto questo si aggiunge anche un altro fattore di scelta a cui abbiamo già accennato: le materie che ci piacciono.

Se non piace la matematica, è inutile scegliere il liceo scientifico; d’altro canto, se ti piace l’arte, cercano di non iscriverti a quello artistico. D’altro canto, se ti piacciono i numeri, ma non i racconti o i libri, per te potrebbe essere giusta la scelta dello scientifico. Ricordati, che quello che sceglierai diventerà la tua professione, motivo per cui si tratta senz’altro di qualcosa a cui devi prestare la massima attenzione.

Non tutto ciò che ci piace può diventare la nostra professione. Si tratta di qualcosa che devi sentirti dentro, perché farà parte della tua vita per molti anni a venire. A tutto questo si aggiunge anche un altro criterio di scelta che non possiamo proprio ignorare, anche perché fare semplicemente ciò che ci piace non è sempre la soluzione giusta.

Osserva il mercato del lavoro

Che ti piaccia o no, il mercato del lavoro è molto variegato e alcuni professionisti qui sono richiesti più di altri. Basandoti su questa convinzione prova a capire quali sono i lavori più richiesti e come puoi sfruttare queste caratteristiche del mercato lavorativo italiano per trovare un’occupazione il più velocemente possibile.

Per esempio, attualmente in Italia c’è una gran richiesta d’infermieri, motivo per cui tantissime persone s’iscrivono proprio al relativo corso. E prima d’iscriversi a infermieristica è meglio svolgere un liceo scientifico che ti dia le basi formative.

Tuttavia, se non te la senti proprio di fare un determinato tipo di lavoro, prova a osservare le statistiche relative a quei lavori che ti piacerebbe di fare senz’ombra di alcun dubbio.

Lascia un commento