Cosa mangiare per aumentare la concentrazione

Il susseguirsi delle giornate frenetiche lavorative e non, portano durante il corso del tempo ad un affaticamento non solo fisico ma anche mentale. Spesso e volentieri ci si ritrova nei periodi di maggior stress a dover assumere degli integratori alimentari ricchi di vitamine per donare forza al proprio corpo e migliorare la lucidità.

A volte però la soluzione a tali disagi è più vicina di quanto si possa pensare, infatti per migliorare le proprie capacità fisiche e mentali ci si può affidare a delle particolari sostanze contenute nel cibo.

Oggi vedremo quali possono essere i cibi utili e cosa mangiare per aumentare la concentrazione durante la giornata, per affrontare le avversità di tutti i giorni nel miglior modo possibile.

Cosa mangiare per aumentare la concentrazione

Pesce

La prima pietanza che viene consigliata dalla maggior parte dei medici per aumentare la concentrazione è sicuramente il pesce, nello specifico quelli che aiutano maggiormente il sistema nervoso sono: salmone e pesci azzurri. Questi infatti grazie agli acidi grassi Omega 3, naturalmente aiutano il cervello a concentrarsi meglio.

Colazione, fiocchi d’avena

Cominciare con un’ottima colazione è sempre una buona idea, se poi questa è capace di dare anche energia per aumentare la concentrazione, diventa tutto perfetto. Tra le infinite colazioni possibili, quella con i fiocchi d’avena è ideale per coloro che vogliono conservare durante l’arco di tutta la giornata concentrazione e memoria; infatti i fiocchi d’avena con un ottimo livello energetico permettono di conservare il senso di sazietà per lungo tempo, favorendo così la propria mente nel non perdere colpi a causa della fame.

Acqua

Anche se può sembrare troppo semplice, la capacità dell’acqua di idratare il corpo e quindi di placare stanchezza ed affaticamento, migliora notevolmente la concentrazione. Si consiglia principalmente di bere acqua minerale per le sue proprietà e magari di aggiungerci un po’ di limone per riscontrare un effetto immediato.

Frutta secca

Molti ironizzano spesso sul fatto che la forma delle noci sia identica a quella del cervello umano, in effetti se ci si estranea un po’ il collegamento può risultare appropriato. Infatti la frutta secca è un’ottima soluzione per aumentare la concentrazione, nello specifico si consigliano: noci, mandorle ed arachidi. Queste infatti sono ricche di acidi Omega 3 che danno una notevole mano a mantenere la concentrazione. La frutta secca ha la capacità di essere anche antiossidante ed una vera e propria protezione per arterie e vene. Come consigliavano gli antichi: cinque noci al giorni e tutto passa.

Banana

Per restare in tema di frutta, è bene sottolineare le proprietà benevole della banana. Infatti la banana ha diversi punti di forza, grazie al potassio, vitamina C, magnesio e fibre aiuta notevolmente le funzioni cerebrali ed in particolar modo la memoria.

La banana sopperisce anche chi ha mancanza di vitamina B6, la quale spinge dopamina e serotonina ad aiutare la mente a debellare i cali di concentrazione.

Uova

Per gli amanti dell’uovo è risaputo che questo contenga acidi Omega 3 e che quindi sia indispensabile per aumentare la concentrazione. L’uovo oltre ai celebri Omega 3 contiene anche la meno conosciuta colina, che ha la capacità di rinforzare e conservare le membrane delle cellule celebrali e quindi di farle diventare più longeve e meno soggette a cali improvvisi.

Mirtilli

I mirtilli hanno un bellissimo sapore e pochi ne conoscono veramente le potenzialità; infatti questi sono degli ottimi antiossidanti e sono consigliati per tutti coloro che riscontrano problemi con la memoria. A differenza di molti cibi naturali, il mirtillo non solo bada alla conservazione delle cellule buone ma ne favorisce notevolmente le prestazioni ed il miglioramento nel tempo di assimilazione. Ottimo per chi beve il succo tutti i giorni e vuole migliorare le proprie facoltà di apprendimento e soprattutto memoria.

Cioccolata

Probabilmente la tanto desiderata cioccolata sembra un miraggio in un elenco per aumentare la concentrazione. Se si prende in esame la cioccolata fondente, questa grazie alla presenza di cacao, aumentano notevolmente i livelli nel proprio corpo di serotonina e soprattutto di endorfine, da cui sono determinate memoria e concentrazione.

Frutta e verdura sono importanti quanto lo zucchero

Come si deduce dalle righe precedenti, frutta e verdura sono molto importanti per aumentare la concentrazione naturalmente; attraverso Omega 3 e sostanze che proteggono le cellule celebrali si possono avere grandi risultati.

È fondamentale quindi comprendere i principi che circondano il miglioramento per incrementare la concentrazione più che gli alimenti in sé. Infatti i principi base sono quelli di eliminare quanto più è possibile le bevande ricche di zuccheri ed assumere bevande ricche di proprietà nutrizionali. Senza però squilibrare quelli che sono i minimi consigliati, infatti gli zuccheri sono molto importanti per il proprio corpo ma non bisogna abusarne; la concentrazione e la memoria non amano particolarmente gli zuccheri.

Si consiglia quindi una dieta equilibrata sempre, ma che nei momenti di scarsa lucidità mentale può essere sorretta dai cibi elencati precedentemente, così da aumentare la concentrazione e sentirsi più attivi.

Lascia un commento